News



Decisioni del Consiglio Federale dell'11.12.2020: chiusura alle 19, come pure la domenica e nei giorni festivi

Coronavirus: chiusura alle 19, come pure la domenica e nei giorni festivi


Nella sua seduta dell’11 dicembre 2020 il Consiglio federale ha rafforzato i provvedimenti contro la propagazione del coronavirus. L'obiettivo è di ridurre ulteriormente il numero dei contatti e prevenire gli assembramenti di persone. Da domani, sabato 12 dicembre, i ristoranti, i bar, i negozi, i mercati, i musei, le biblioteche e le strutture sportive e per il tempo libero devono chiudere alle 19.00. Ad eccezione dei ristoranti e dei bar, non possono inoltre aprire la domenica e nei giorni festivi. I Cantoni che presentano un’evoluzione epidemiologica favorevole possono posticipare l’orario di chiusura alle 23.00. Sono vietate le manifestazioni, con alcune eccezioni. Le attività sportive e culturali sono consentite soltanto in gruppi fino a cinque persone.

(...)

Chiusura alle 19, come pure la domenica e nei giorni festivi
I ristoranti, i bar, i negozi, i mercati, i musei, le biblioteche e le strutture sportive e per il tempo libero devono chiudere tra le 19.00 e le 6.00. I negozi, i mercati, i musei, le biblioteche e le strutture sportive e per il tempo libero devono restare chiusi anche la domenica e nei giorni festivi nazionali. I ristoranti e i bar, invece, possono tenere aperto la domenica e i giorni festivi. Il 24 dicembre e la notte di San Silvestro la chiusura è fissata alle 01.00. I servizi di fornitura di pasti e i negozi di cibi da asporto possono rimanere aperti fino alle 23.00.

 

Brano tratto dalla news del Consiglio federale dell'11.12.2020

 

Altre informazioni:

raccolta (creata dalla Camera di commercio del Canton Ticino) delle differenti misure emanate durante la pandemia COVID-19 dalle autorità cantonali e federali (completa di tutti i riferimenti) 

informazioni generali alle aziende sul tema Coronavirus (creata dalla Camera di commercio del Canton Ticino)

 

Invitiamo i commercianti a prestare attenzione alle direttive sanitarie emanate dalle autorità cantonali e federali. Le società dei commercianti regionali risponderanno alle vostre domande.


Archivio news

Vedi archivio delle news >

Altre news